NEW YORK. Al Garment District, il Fancy Animal Carnival e le sculture di Hung Yi

May 17, 2017

Eccomi qui a parlare ancora della mia New York. Del resto, sono appena tornata e qualcosa di nuovo da raccontare ce l'ho! Dopo l'ultimo post sulla Biennale del Whitney Museum voglio tornare a parlarvi di arte. 

Avrei voluto mostrarvi prima queste fotografie ma quando sono stata a New York, a settembre scorso, l’installazione non era stata ancora completata. E riesco a farlo soltanto adesso, dopo il mio ultimo viaggio nella mia Love Big Apple! Sappiate solo che...se dovesse capitarvi di passare a Manhattan, ora, non troverete più nulla. 

Ma una cosa così carina merita comunque di non passare inosservata. Anyway...meglio che non veder niente...ecco quello che c'era fino a qualche giorno fa su un tratto della Broadway.

Guardate queste fotografie. Non trovate che sia deliziosa questa simpatica e originale parata di sculture multicolor nel bel mezzo del Garment District?
Se vi interessa saperlo, a New York, dal 21 settembre 2006 e fino al 15 aprile 2017, si è tenuto il Fancy Animal Carnival (organizzato dall’Alliance Garment District in collaborazione con il famoso artista contemporaneo taiwanese Hung Yi). Durante il Carnival si è tenuta questa fantastica esposizione di sculture animali installate lungo “un percorso di narrazione” espressa attraverso un mix di simboli taiwanesi tradizionali, motivi porta fortuna, cultura popolare, religione ed esperienze personali dell'artista.

Le sculture sono state portate dalla Galleria Emmanuel Fremin di New York (547 W 27th St #510, New York) – che tra l’altro si trova a Chelsea, vicino all’High Line Park, zona super full di musei e di gallerie d’arte contemporanea - e dalla InSian Gallery di Taiwan e sono state esposte per diversi mesi nel tratto della Broadway che va dalla 41 alla 36St.
In realtà non immaginavo assolutamente di poterla ancora vedere. L’esposizione avrebbe dovuto concludersi il 15 aprile...invece, esattamente il 22 aprile, di passaggio a Times Square, mi sono trovata di fronte questa meraviglia e ne ho approfittato per un fantastico slalom fotografico. 

L’esposizione ha avuto un grandissimo successo anche perché il Garment District, proprio a ridosso della piazza più famosa del mondo – e diciamolo, dai! - è uno dei cuori pulsanti creativi di New York. Ci trovate artisti, designer, architetti, fotografi e più di cento teatri, gallerie, spazi di performance e studi.

Questa serie di 11 bellissimi pezzi ha colorato l’autunno e l’inverno newyorchese.  Ognuna delle sculture animali rappresenta una narrazione, interpreta le esperienze personali dell'artista ma soprattutto le osservazioni della vita quotidiana delle persone.

Giusto per darvi anche qualche info sull'artista...Hung Yi è nato a Taichung, in Taiwan nel 1970. Precedentemente è stato proprietario di nove ristoranti, ha poi deciso di continuare a lavorare a tempo pieno nel 2002. Le sue opere - esposte in molte altre località, tra cui aeroporti, sale teatrali, scuole elementari e università in tutto il mondo - sono ispirate alla cultura o alla vita quotidiane di Taiwan e sono spesso colorate dai colori tradizionali taiwanesi, con temi di umani o animali esagerati. E a guardare le foto questa esagerazione si evince tutta.

Per turisti e newyorchesi è stato un piacere passeggiare in questi mesi nel corridoio di UrbanSpace Garment lungo la piazza pedonale, e accomodarsi in questo museo a cielo aperto tra tavolini e sedie in ferro battuto. Col sole o con la pioggia, con la neve o con il vento questa esposizione ha dato un tocco di colore in più ad un’area della city che già brilla di luce propria.

Il Fantasy Carnival è stato realizzato in collaborazione, oltre che da l'Alleanza Garment District con l’artista, con la Emmanual Fremin Gallery di New York, la InSian Gallery di Taipei, Taiwan, Orangenius e persino il Dipartimento di Trasporti di New York City (DOT).

Il modo migliore per fare tutto alla grande, in pieno stile newyorchese.

Please reload

POTREBBE PIACERTI ANCHE... 
Please reload

- Note Legali

Questo Blog non è una testata giornalistica e non è un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.

I testi pubblicati, i video e le foto usate sono originali e coperte da copyright. Tutti i diritti sono riservati.

Melania Bifaro | Giornalista | Travel Blogger

All Rights Reserved - 2016

  • Facebook - Black Circle
  • Instagram - Black Circle
  • LinkedIn - Black Circle
  • YouTube - Black Circle
  • Twitter - Black Circle
  • Google+ - Black Circle