Stati Uniti. Le cinque spiagge americane più belle da visitare in autunno

October 29, 2018

Se pensate che il mare sia bello solo d’estate, dobbiamo fare un discorsetto.

Perché non c’è fascino più grande, in autunno, che passeggiare su una spiaggia con il rumore delle onde increspate dal vento e la sabbia che si impiglia tra i capelli…

Soprattutto se siete in viaggio negli States – e l’autunno è probabilmente uno dei migliori periodi dell’anno per viaggiare, e non solo nei paesi a Stelle e Strisce – ed immancabilmente, nell’itinerario, finisce una spiaggia. Perché non è che al mare si possa smettere di andare, così all’improvviso, solo perché la bella stagione è finita.

Quindi...se amate il mare, che la temperatura dell'acqua sia calda o meno, se vi piace passeggiare a riva lasciando che la brezza vi accarezzi, se trovate che sia sempre una buona occasione trascorrere del tempo vicino al mare, magari durante una magnifica serata a piedi nudi sulla sabbia sotto le stelle d'autunno, e se ogni tanto vi piace ritagliarvi un momento di armonia con voi stessi e il mondo, senza rumori e senza folla, sono certa che una di queste spiagge, se siete in viaggio negli Stati Uniti tra Maine, Florida, New York, Hawaii e California, farà al caso vostro.

 

 

 

Sandy Beach, Acadia National Park, Maine

Sand Beach: una bellissima spiaggia incastonata come un gioiellino tra montagne e coste rocciose sul lato orientale dell'isola Mount Desert nell’Acadia National Park. Un esempio unico di spiaggia sabbiosa del parco e dell’intero stato del Maine.

Vi potete accedere risalendo in macchina - o con lo shuttle bus gratuito del parco, funzionante solo durante la stagione estiva e che parte da Bar Harbor – tramite la Park Loop Road.

La spiaggia è costituita da una sabbia unica: una polvere finissima si mischia con frammenti di conchiglie portate dal vento che sferza la conca. 

Guidare in macchina nel parco è fantastico, specie fuori periodo quando non si incontrano orde di turisti in visita a questa meraviglia della natura. Gi scorci dalla spiaggia sono bellissimi e quando il mare è calmo, passeggiare coi piedi nell’acqua – ovviamente molto fredda – è davvero magico.

Se siete fortunati e trovate tempo buono, portatevi il necessario per un picn-nic.

  

 

 

Fort Zachary Taylor Historic Park Beach, Key West, Florida

Se il Maine è troppo freddo e siete in viaggio nelle regioni del Sud, verso la Florida per esempio, dove in autunno il rischio uragani è superato, non potete non fare uno stop in una delle perle degli Stati Uniti: la spiaggia di Fort Zachary Taylor Historic Park a Key West.

Il clima bellissimo dell’Orange County è perfetto per una vacanza in ogni momento dell’anno, specie in autunno quando oramai altrove, nel resto degli States, ombrelloni e lettini sono stati già messi da parte. E’ difficile in realtà indicare un’unica spiaggia in Florida, perché il litorale è molto bello.

Ma la spiaggia di Fort Zachary è particolarissima, immersa in un’area naturale non unicamente legata a un litorale. Fort Zachary Taylor Historic Park Beach (601 Howard England Way) ospita un antico forte che ha avuto un ruolo importante nella guerra civile e nella guerra ispano-americana ed è anche visitabile con tour giornalieri guidati.

Il parco, accessibile a pagamento (2 dollari e 50 a persona a piedi, 6 dollari con l’auto e la possibilità di parcheggiare), si può attraversare a piedi o in bici attraverso sentieri nel verde. E dopo una bella passeggiata si aprirà dinanzi agli occhi lo spettacolo di una spiaggia chiarissima, in parte rocciosa, con un mare cristallino dove poter nuotare e fare snorkeling.

Ci trovate anche un delizioso ristorante. Un tempo era un chioschetto in legno ma oggi è una sorta di punto di ritrovo per gustare snack, panini, gelati e acquistare souvenir. Il tramonto è un incanto.

 

 

 

Coney Island, New York

E qui, gioco in casa perché inevitabilmente inserisco New York.

Il caldo e l'umidità dell'estate newyorchese costringono sia gli abitanti delle City che i turisti a raggiungere, ogni volta possibile, la costa e a passare giornate intere su una delle spiagge più famose del mondo: Coney Island, l’icona del turismo balneare di New York City, che è un posto stupendo dove trascorrere anche del tempo in autunno. Fino al primo di novembre resta aperto il Luna Park con il suo famoso Cyclone, le montagne russe in legno inaugurate nel 1927.

Ma anche dopo, passeggiare sul boardwalk in legno (se vi piace camminare si arriva in un’oretta a Brighton Beach) regala una bellissima sensazione di libertà. Coney Island è vicinissima a Manhattan, si raggiunge in metropolitana con un percorso via Brooklyn di poco meno di 50 minuti (metro Q, linea gialla se partite da Herald Square, direzione Coney via Brighton Beach, e fermata a Stillway Avenue).

La spiaggia è ampia e bella e potreste cogliere anche l’occasione per visitare l’acquario.

Giusto come nota, ogni stagione è buona per assaggiare gli imperdibili hot dog di Nathan's Famous. Per avere più dettagli leggete questo articolo.

 

 

 

Banzai Pipeline, North Shore, Oahu, Hawaii

Se la vostra fortuna è ritrovarvi alle Hawaii, non perdete la mitica spiaggia di Banzai Pipeline ad Oahu, conosciuta in tutto il mondo per le sue onde perfette, una delle spiagge più belle dell’isola, sia d’estate che in autunno e inverno.

Le acqua calme e caraibiche dell’estate si trasformano in autunno nel più prorompente dei mari.

Andate all'Ehukai Beach Park, a North Shore, se volete vivere un’esperienza davvero unica. Pipeline è la meta dei surfisti più noti del globo, è luogo di competizioni internazionali e le immagini delle sue onde che sfiorano anche i 25 metri fanno il giro del mondo ogni anno.

Banzai è la spiaggia dall’onda perfetta, quella che tutti i surfisti sognano di cavalcare. Passarci per ammirare lo spettacolo è qualcosa che va assolutamente fatto. Centinaia di tavole da surf si rompono ogni anno sulla barriera corallina bassa e si resta col fiato sospeso quando i campioni entrano ed escono dalle onde. L'emozione è grandissima ed è una delle cose più particolari dell’autunno alle Hawaii.

 

 

 

Venice Beach, California

Il più grande zoo umano a cielo aperto? Senza dubbio Venice Beach, a Los Angeles, California. Se desiderate qualcosa che non sia solamente una spiaggia ma un luogo unico che combini mare-sport-divertimento-shopping questo è il posto perfetto. Chiunque in vacanza a LA passa di qui perché è il luogo in cui la gente si sente più libera di essere sé stessa, di esprimere la propria personalità.

Se vi venisse in mente di osservare tutto ciò che passa a Venice, fermatevi da qualche parte a Venice Beach Boardwalk che è anche un po’ il simbolo di Los Angeles. Sul viale di palme che guarda l’Oceano Pacifico c’è una bella pista ciclabile, è pieno di locali, ristoranti, bar, bancarelle e negozi dove si mischia gente stravagante proveniente da ogni parte del mondo. Qui l’eccentricità è la normalità ed è più un posto da vivere nelle sue sfumature che un luogo dove andare a fare il bagno. Lungo la strada e vicino alla spiaggia ci sono musicisti, giocolieri e artisti. E non dimentichiamo che la spiaggia è molto popolare tra i surfisti e in autunno la potenza del vento cresce costruendo un moto ondoso notevole. Insomma, è certamente uno dei posti più movimentati della città, dove non ci si stanca mai.

  

Please reload

POTREBBE PIACERTI ANCHE... 
Please reload

- Note Legali

Questo Blog non è una testata giornalistica e non è un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.

I testi pubblicati, i video e le foto usate sono originali e coperte da copyright. Tutti i diritti sono riservati.

Melania Bifaro | Giornalista | Travel Blogger

All Rights Reserved - 2016

  • Facebook - Black Circle
  • Instagram - Black Circle
  • LinkedIn - Black Circle
  • YouTube - Black Circle
  • Twitter - Black Circle
  • Google+ - Black Circle