• Melania Bifaro

NEW YORK. In giro a Hell's Kitchen, il quartiere Boho-Chic di Manhattan


"Hell's Kitchen è il mio quartiere. Di notte mi aggiro sui tetti e tra i vicoli, e vigilo nell'oscurità.

Per sempre nell'oscurità. Un Diavolo Custode!" (dal film DareDavil)


Mi piace iniziare così il mio racconto su questo quartiere così vivace e colorato di Manhattan, che ho avuto modo di scoprire poco a poco durante i miei ultimi viaggi a New York.

Un tempo località quasi di confine e dormitorio per operai e immigrati, oggi Hell’s Kitchen è uno dei posti più vivaci e di tendenza di New York City.

I ristoranti, la vita notturna, i negozi, le attrazioni anche turistiche così sapientemente concentrati in questo pezzo del West Side compreso tra Hudson River e la 8 Ave, e che corre veloce dalla 59st alla 34st, lo hanno reso, in questi ultimi anni, uno dei quartieri più gettonati della città.

Hell's Kitchen è diventato una sorta di punto di ritrovo privilegiato per chi ha voglia di restare al “centro” – per quanto si possa parlare di centro a Manhattan – e chi desidera un pizzico di tranquillità.

Perché qui si fonde un po' tutto il buono e il bello della City - moda, trend, fashion, cibo, arte e musica - ma senza i ritmi convulsi di MidTown.

Degli anni neri in cui quest'area di Manhattan sembrava fosse diventata il covo della criminalità locale - ci sono una serie di aneddoti vari, anche buffi, su gangaster di quartiere, delitti, misera e prostituzione - si parla ancora oggi con una certa simpatia, forse per sdoganare quei tempi oramai andati e da cui il quartiere ha preso il nome (Hell’s Kitchen, quartiere degradato e pericoloso, appunto).

Oggi, a guardarsi intorno, è facile comprendere che ci si trova in un altro mondo fatto di salotti vintage, gallerie d'arte, esposizioni temporanee, eventi cultural-chic e un'edilizia residenziale di alto livello.

Da Hell's Kitchen a Times Square è poi un attimo se dovesse mancare l'adrenalina dei rumori e dei colori di New York City.

Basta percorrere la 42st e in pochi blocchi sarete nella confusione più totale della Grande Mela.

Il quartiere ben si presta ad essere vissuto all'aria aperta. I percorsi panoramici bellissimi di Hudson River Park e le attività sportive lungo il fiume, oltre che i pomeriggi in relax a godersi i tramonti di fuoco su New jersey City, sono punti di forza di questo rettangolo della città.

E a parlarne così bene, potevo non sceglierlo nel mio ultimo viaggio a New York?

Vi lascio qualche mio consiglio. Giri che ho fatto, anche in altre occasioni, posticini in cui ho cenato, cose da vedere e da fare in uno dei luoghi più trendy della mia lovely City.




COSA FARE A HELL'S KITCHEN

INTREPID MUSEUM

Senza dubbio l’attrazione per eccellenza di questo quartiere, è l’Intrepid Museum, un museo di storia marittima e militare dove poter ammirare da vicino alcuni "pezzi di flotta" e velivoli militari che in passato hanno partecipato ad alcuni importanti azioni di guerra statunitensi. Il museo è particolarissimo poiché è ambientato all’interno della nave Intrepid, e si sviluppa tra la nave stessa, il sottomarino Growler, lo Shuttle Pavillion ed il British Airways Concorde posto a livello del mare.

Quando ci arrivate, a guardarlo dalla terraferma, fa un certo effetto. E vale assolutamente la pena inserirlo in un itinerario di viaggio a NY poiché è completamente diverso dagli altri musei cittadini.

All’interno e negli hangar è pieno di aerei molto belli, perfettamente tenuti e che sono un bel colpo d’occhio per tutti.

fate un giro allo Shuttle Pavillion dove è esposta la prima navicella spaziale NASA.

Non so voi ma io sono un po' appassionata. Alla Nasa ci sono stata ben due volte (in Florida e in Texas, quindi vi lascio immaginare quanto mi sia piaciuto venire qui).

L’Intrepid si trova al Pier 86, altezza della 46st.

Qualche ora lì, specie se è una bella giornata, sarà ben spesa. Tutte le info cliccando qui.

UNA CROCIERA SU HUDSON RIVER

Se siete dei romanticoni, non fatevi mancare una mini cruise sull’Hudson. Partono quasi tutte da quest'area. Al Pier 83 trovate Circle Line Sightseeing Cruises, che propone giri per tutti i gusti.

Vi garantisco che ammirare la città dall’acqua è un’esperienza unica. Le barche fanno il giro dei punti nevralgici della City: dall’Empire State Building al WTC, passanto vicino alla Statua della Libertà e sotto il ponte di Brooklyn. La LandMark Cruise è la più completa ma provate a visitare il sito web dove è possibile prenotare direttamente anche scegliendo in anticipo l’orario. Troverete quello che fa per voi.

scnderete dalla barca con gli occhi a cuore.

GODERSI HUDSON RIVER PARK

Hudson River Park: un parco stupendo tra terra e fiume. Cosa chiedere di meglio?

Più di 400 dei 550 acri del Parco si trovano proprio dentro l’Hudson. Se avete voglia di vita all’aria aperta, tra sport e divertimento, questo è il posto giusto. Qui è possibile fare qualsiasi cosa abbia a che fare con l’acqua: dal kayak al puddle e alla vela.

Per gli sport sull’acqua andate direttamente al Pier 84. Vi ho già parlato anche di questo in quest'articolo dove vi do anche qualche consiglio per sentirvi un po' piu NewYorker! Leggetelo...non si sa mai!

Bello anche un giro in bici lungo il fiume. La pista ciclabile è lunghissima e regala scorci e prospettive della città veramente inediti, specie se coi colori dell'alba e del tramonto.

All’interno del parco, uno dei luoghi più gettonati è Clinton Cove at Hudson River Park.

All’altezza della 55st, all'estremità settentrionale del fiume Hudson, ci sono due prati bellissimi e un piccolo anfiteatro che compongono, nell’insieme, Clinton Cove, che spesso ospita eventi, concerti, conferenze e sezioni cittadine di benessere e relax.

C'è anche una bella passerella pubblica che si estende fino all'estremità occidentale del Pier 94.

Il Cove ha una straordinaria particolarità: è forse uno dei posti in assoluto a NY dove si riesce ad avere, camminando, il contatto più vicino e diretto con l'acqua.




IL FLEA MARKET, IL MERCATINO DELLE PULCI

Sapevate che Hell’s Kitchen è una delle mete predilette per gli amanti del vintage e dell'antiquariato? beh...io non sono tra quelli però il mercatino delle pulci del quartiere è molto carino. Se volete farci un giro, si tiene ogni weekend sulla 9 Ave, all’altezza della 39st.

Ci trovate cose trendy e cose buffe. Dicono sia da veredere e allora, prima o poi ci passerò anche io.



UNA PASSEGGIATA TRA I TEATRI DELLA 42ST

Partendo dal fiume e risalendo la 42st vi ritroverete direttamente a Times Square. Lungo la strada fate attenzione a tutti i teatri che rendono famosa questa passeggiata. Dal The Pearl Theatre Company al Clurman Theatre. Sono tutti disseminati sul rettilineo. Io non ho potuto fare a meno di notare l’Upright Citizens Brigade Theatre (555 W 42nd Street). Era proprio sotto il mio building ed era sempre affollato.

E’ un teatro di improvvisazione americano e anche centro di formazione. Un tempo aveva sede a Chelsea, poi si è trasferito ad Hell’s Kitchen. La particolarità è che si tratta di un teatro di sperimentazione e di interazione con gli spettatori. E’ nella mia lista per il mio prossimo tour a New York.


UNA PARTITA A BOWLING

Per sentirsi un po’ Americani può bastare una partita a bowling? Magari si, se provate a sfidare gli americani stessi che - lo sapete, no? - lo considerano uno dei loro passatempi preferiti insieme alle partite di baseball.

Se avete un po' di tempo in più infilatevi dentro Frames Bowling Lounges, lo trovate al 550 della 9th Ave. Oltre che a bowling, si gioca a biliardo e a ping pong, e nelle serate tematiche organizzate direttamente dalla struttura, anche il karaoke.

SCOPRIRE IL QUARTIERE FINO A CHELSEA

Non dimenticate che Hell’s Kitchen, andando verso Sud, confina con Chelsea, il posto in cui ha inizio il magic High Line park (ve ne paro in questo articolo, trovate tutte le info cliccando su questo link), e dove è in realizzazione la nuova area di Hudson Yards, in cui spicca - bellissimo - The Vessel, il nuovo super building di bronzo e acciaio a forma di alveare che porta la firma di Thomas Heatherwick, inaugurato a marzo di quest’anno, e che regala scorci dello skyline newyorchese davvero meravigliosi.






DOVE MANGIARE A HELL'S KITCHEN

Se c’è un posto a New York dove non ci si potrà far mancare nulla in tema di food, quello è proprio Hell’s Kitchen. Se avete voglia di cucina di tutto il mondo, fate un giretto e troverete ciò che cercate. Ci sarà modo di provare qualsiasi cosa perché la particolarità è proprio nella diversità.

Dal thailandese al giapponese, dal peruviano al francese, per pranzo o per cena. Ogni scelta regalerà soddisfazioni. Io vi propongo questi.


PIO PIO 8, 604 10TH AVE

Siete pazzi per la cucina spicy? Allora provate a bruciarvi il palato qui, in questo delizioso ristorante peruviano sulla 10Ave. Cibo ottimo, bella atmosfera e grande allegria. Con un po' di musica in sottofondo che non guasta mai. Assaggiate il pollo e qualche piatto tipico peruviano ma chiedete sempre il livello di “piccantezza”. Io sono riuscita a mangiare ben poco - era veramente tutto troppo spicy per me che non adoro particolarmente i gusti troppo forti - di quello che avevo ordinato. Così, con un bel sorriso, mi hanno portato altro, a base di formaggio ed avocado con effetto crispy. Fantastico.

Le patate fritte chinesi/peruviane sono da provare accompagnate da vino o sangria.

Il personale è gentilissimo ed è facile conoscere gente che attende al bancone del bar per un drink.


LE PRIVE, 626 10TH AVE

Cucina francese fantastica. In questo posticino ci sono capitata per caso, perché era tardi e con amici non avevamo prenotato in nessun ristorante. Ho storto il naso perché - lo ammetto - non amo la cucina francese ma questo localino è talmente delizioso che è impossibile non entrare. Piccolo, raffinato, curato in ogni dettaglio, ve lo consiglio proprio. La carta dei vini è ottima e i piatti sono molto buoni.

Aggiungete una bella atmosfera romantica, musica, luci soffuse e simpatia dello staff e la serata perfetta è servita.


YUM YUM TOO, 662 9TH AVE

Vi piace la cucina Thai? Io la amo e ho scoperto questo posticino carinissimo che suggerisco di provare. Ogni cosa è super saporita e preparata in perfetto stile thailandese. Il Pad thai è eccellente, la zuppa yom yum pure oppure la zuppa di cocco sono ottime come antipasto. Ottimi anche gli involtini primavera con quella salsetta agrodolce che io tanto adoro. Provate l’anatra, qui la cucinano benissimo.

SHOKUDO, 658 9TH AVE

Ristorante giapponese che consiglio per una cosa: il Ramen. Qui lo preparano davvero che è una delizia. Sono stata in Giappone e ho assaggiato questa meravigliosa zuppa e posso dire che da Shokudo la preparano in modo eccellente. Fermatevi anche a pranzo, non c’è bisogno di prenotare. Il menù è ampio ma come detto un assaggio di Ramen - che propongono in diverse maniere - vale davvero la pena.





DOVE BERE A HELL'S KITCHEN

Una serata da ricordare? Anche sotto questo punto di vista, Hell’s Kitchen è un quartiere che offre tantissimo. Bar, club, ritrovi alla moda. Qui trovate tutto quello che occorre per vivere la vita notturna di New York al meglio. La mia sperimentazione è stata marginale, lo ammetto.

Con i miei amici newyorchesi tendiamo a spostarci in altre zone ma qui, per esempio, un giro al Don’t Tell Mama NYC, sulla 46st, che è un locale storico, non potete non farlo. Musica dal vivo e anche cena se vi va.

E' solitamente un posto frequentato dai locals ma negli ultimi anni il suo nome ha fatto il giro un po’ ovunque e…aspettatevi di trovare davvero chiunque.

Molto bello è il The Press Lounge (si trova sulla 11th Avenue). Ci sono stata una sola volta, d'estate. Splendido. Un roof, che è anche ristorante, con vista mozzafiato sulla città. Ideale per un drink prima o dopo cena. Come dicevo, è perfetto con la bella stagione ma organizzano happy hour e party in tutte le stagioni dell'anno, compreso Capodanno. Tickets da acquistare direttamente online.


DOVE DORMIRE A HELL'S KITCHEN

SKY BUILDING - GLOBAL LUXURY SUITE IN NYC Chiedetemi se c’è una cosa che ho sempre sognato a New York e io vi risponderò mille volte si.

Si: il sogno di una casa nel West Side, il desiderio di vivere in un grattacielo di cristallo con vista su Hudson River e quei tramonti sul New Jersey che mi levano il fiato, quando il sole si infiamma e colora ogni cosa di rosso, di rosa e di arancio. West Side: dove perdermi con lo sguardo tra gli skyscrapers mentre sono ancora a letto e un nuovo giorno sta per iniziare nella mia città del cuore.

Ecco, il mio sogno l’ho realizzato in uno dei più bei building dell’area, lo Sky.

Un palazzo di cristallo con appartamenti super lusso e servizio concierge h24.

Io ero al 51esimo piano, e quello che vi mostro è l'appartamento 51A che fitta la Global Luxury Suites, società immobiliare che fitta appartamenti di lusso in molti posti degli Stati Uniti. Potete cliccare qui se avete voglia di dare uno sguardo, e inserendo questo Promo Code (MelaniaB_20) potrete anche ottenere uno sconto.

Insomma, l'appartamento è stupendo: cucina living con vetrate sulla città e Hudson River, due camere da letto, due bagni, e persino stanza lavanderia e ripostiglio. La cucina è fully equipped e vi garantisco che preparare una colazione o un aperitivo, a quell’altezza, con vetrate vista City è strepitoso.

Una location meravigliosa e moderna, in un edifico servito da wi-fi con complesso fitness e piscina (è necessaria una fee per l’accesso).

Hell’s Kitchen è un’area in grande evoluzione, come tutta Manhattan del resto. Spuntano edifici ad ogni angolo ed è sempre più frequentata dal turismo. Architettonicamente inizia ad avere grandi similitudini con Chelsea (mix perfetto di edifici coi mattoncini rossi old style e i building supersonici che portano la firma di grandi personaggi dell'architettura mondiale) ma continua a conservare un'anima un po' più autentica e certamente tranquilla rispetto al resto della città. Più passa il tempo e più ci si rifgia in luighi così: zeppi di localini chic, ben frequentati, con tanti super VIP a zonzo ma a ritmi molto più lenti.

Poi il contatto diretto con l'acqua e l'Hudson River danno a questo posto una marcia in più: un senso di aria e di libertà quando si cerca di scappare dalla frenesia della città che difficilmente si riesce a trovare altrove. Hell's Kitchen, promosso!

POTREBBE PIACERTI ANCHE... 

- Note Legali

Questo Blog non è una testata giornalistica e non è un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.

I testi pubblicati, i video e le foto usate sono originali e coperte da copyright. Tutti i diritti sono riservati.

Melania Bifaro | Giornalista | Travel Blogger

All Rights Reserved - 2016

  • Facebook - Black Circle
  • Instagram - Black Circle
  • LinkedIn - Black Circle
  • YouTube - Black Circle
  • Twitter - Black Circle
  • Google+ - Black Circle