NEW YORK. Pattinare sul ghiaccio nella Grande Mela: le tre piste più belle della City

November 20, 2018

 

Una delle cose più belle, divertenti e romantiche da fare in inverno a New York? 

Pattinare sul ghiaccio.

Una delle attività preferite dai newyorchesi e, senza ombra di dubbio, da tutti i visitatori – e sono milioni provenienti da ogni parte del mondo soprattutto nel periodo natalizio - che si mettono in fila per noleggiare i pattini e lasciarsi andare alla leggerezza del ghiaccio e alla bellezza di New York City.

Le piste, in realtà, spuntano molto prima che inverno. Già dalla fine di ottobre, queste bellissime lastre bianche che fanno sognare, specie se a pattinare ci si va di sera, vengono installate nei punti negralgici di Manhattan e regalano alla città, molto spesso, un’atmosfera natalizia quasi surreale considerato che in molti casi tra ottobre e novembre a NYC il clima è ancora bellissimo e le temperature regalano fantastiche pattinate in t-shirt a 22 gradi.

Forse non vi è capitato ma fa una strana sensazione passeggiare accanto ad un Ice Rink.

Si sente un certo “frizzo” nell’aria, la gente è più allegra, sorridente, e lo spirito del Natale - che anche se lontano sembra quasi diventare improvvisamente imminente – ti fa magicamente venire voglia di infilare i pattini e fare un giro.

Pertanto, se dovesse capitarvi di visitare New York nel periodo invernale non mancate di organizzare un momento in pista. Non c’è bisogno di essere pattinatori provetti. Basta semplicemente la voglia di divertirsi e di lanciarsi sul ghiaccio!

Ora, vero è che a Manhattan e a Brooklyn ce ne sono diverse ma io vi consiglio di provare una delle tre che sto per suggerirvi perché sono l’emblema dell’inverno, e più ancora del Natale a New York City.

 

 

 

 

THE RINK AT ROCKEFELLER CENTER – LA PIU’ FAMOSA

La pista di pattinaggio del Rockefeller Center (“The Rink”). Alzi la mano chi non abbia sognato, almeno una volta in vita sua, di volteggiare sulla pista più famosa della Big Apple. The Rink è quella storica, la più famosa ed è sempre una sensazione meravigliosa pattinare a Rockfeller Plaza sotto l’albero del di Natale.

La pista è piccolina, la fila per accedere è notevole ma non credo di aver mai visto nessuno desistere all’idea di fare un’oretta su quella lastra di ghiaccio. E’, sinceramente, la pista di pattinaggio più rappresentativa ma anche più turistica di New York. Ma come si fa a dire, specie a chi è in vacanza a Manhattan per la prima volta nel periodo natalizio, di andare a pattinare altrove?

Diciamo la verità: The Rink, a Natale e comunque nel periodo invernale, per chi viene in città è certamente il top.

Anche i prezzi sono abbastanza altini, sia per l’accesso che per il noleggio dei pattini.

E la fila, come detto, è un delirio soprattutto a partire dal tramonto e nei weekend. Ma sono certa che a fine giro tutti pensano la stessa cosa, ovvero che ne sia valsa la pena davvero.

The Rink, come detto, si trova sotto il Rockfeller Center, a Rockfeller Plaza, ed è funzionante da ottobre ad aprile (vedere il ghiaccio che si scioglie per le temperature di autunnali e quelle primaverili fa anche sorridere), dalle 9 del mattino e fino a mezzanotte.

Tutte le info aggiuntive – con eventuali prezzi e orari differenti a seconda delle giornate e del periodo – sono disponibili sul sito.

Sul sito potete prenotare i biglietti, pacchetti speciali con aperitivo o dinner, prenotare e partecipare ai diversi spettacoli disponibili oppure – se avete bimbi – organizzare anche un incontro con Santa Claus.

 

  

 

 

WINTER VILLAGE AT BRYANT PARK – LA PIU’ ELEGANTE

Nel parco più elegante di Manhattan che incrocia la %Avenue e la Avenue of America, ogni anno alla fine di ottobre viene allestito, immancabilmente, il Winter Village. Il parco, piccolo e bellissimo, una delle chicche della città, assume un aspetto molto suggestivo. A parte il Village con tutti i mercatini di Natale dove potete trovare qualsiasi cosa – dalle palline decorate alle maglie di lana lavorate a mano, dai sali aromatizzati per cucinare ai gioielli un po’ retrò, il cuore del parco è occupato da una stupenda pista di pattinaggio dalla quale si gode di una vista spettacolare sui grattaceli e sull’imponente albero che ogni anno viene realizzato nel parco, il secondo tra gli alberi di Natale più belli e più noti in città.

La pista è veramente bella, molto più ampia di quella del Rockfeller Center e l’accesso, in questo caso, è totalmente free. Non resta che noleggiare i pattini e provare! Non proccupatevi come detto della vostra abilità a stare in piedi. I ragazzi dello Staff Crew sono sempre pronti a venirvi in aiuto qualora ne aveste bisogno.

Una delle cose più belle è vedere la quantità di gente che affolla il parco, vaga tra le bancarelle, e poi si ferma alle panchine con una cioccolata calda a guardare i pattinatori.

Anche in questo caso, consultate il sito del Winter Village per avere maggiori dettagli e info su tutte le attività del parco (che sono davvero tante, compresa l’accensione dell’albero).

La Pista apre alla fine di ottobre e generalmente ai primi di marzo.

 

 

 


THE WOLLMAN RINK AT CENTRAL PARK – LA PIU’ ROMANTICA

Eccola, la mia pista del cuore. Quella che se ci vai mano nella mano con la persona che ami e ti lasci andare sotto le stelle della notte newyorkese non puoi che innamorarti. La pista più romantica che c’è, il set di tantissimi film (ve lo ricordate Serendipity?) e il luogo dal quale ammirare i grattacieli di New York City.

Perché The Wollman Rink è proprio nel cuore di Central Park ed oltre ad essere la pista più grande della città è anche quella più frequentata dai Newyorkers. E’ bella, enorme e soprattutto poco affollata, o quanto meno così pare all’occhio umano, probabilmente per le sue dimensioni. La fila è davvero minima e i costi sono contenuti anche se…c’è da pagare un piccolo ticket se volete ammirare i pattinatori dagli spalti che si trovano all’interno dell’area. Ma io vi consiglio di circumnavigarla così da avere una prospettiva più ampia della pista e soprattutto di godere ancora di più della bellezza dei grattacieli che sembrano quasi avvolgerla in un abbraccio.

Anche qui un richiamo al link che vi consiglio di consultare soprattutto per verificare gli orari (differenti in ogni giorno della settimana). Anche The Wollman resta aperta da ottobre ad aprile.

 

A New York trovate, ovviamente, altre piste.

C'è la Lasker Rink, sempre a Central Park, maggiormente dedicata a chi fa corsi e gare o allenamenti di hockey. Bella da vedere perché totalmente frequentata dai locals ma in genere sempre occupata dalle loro attività. Potreste ritrovarvi ad andarci e a non poter fare nemmeno un giro.

 

Carina e piccolina è anche quella dello Standard Hotel al Meatpacking.

La particolarità è che si trova sotto l’High Line Park ed è sempre molto affollata, quindi si pattina ben poco. Più che altro è un meeting point dopo un aperitivo e per decidere dove andare a cena.

 

Un'altra pista, che è più che altro una sorta di palazzetto sportivo, è a Chelsea Pier (Pier 61), dove si può pattinare tutto l’anno ed è meta, anche questa, dei newyorkesi per allenamenti e gare. Quindi poche ore a disposizione per il pubblico per pattinare e, soprattutto, tanta bellezza che si perde perché è al chiuso.

 

Infine, una bella pista sul ghiaccio la trovate anche a Brooklyn, a Prospect Park.

 

Ma io amo Manhattan e il primo giro, pattini alla mano - seguite il mio consiglio - fatelo lì. 

Unforgettable experience!

Please reload

POTREBBE PIACERTI ANCHE... 
Please reload

- Note Legali

Questo Blog non è una testata giornalistica e non è un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.

I testi pubblicati, i video e le foto usate sono originali e coperte da copyright. Tutti i diritti sono riservati.

Melania Bifaro | Giornalista | Travel Blogger

All Rights Reserved - 2016

  • Facebook - Black Circle
  • Instagram - Black Circle
  • LinkedIn - Black Circle
  • YouTube - Black Circle
  • Twitter - Black Circle
  • Google+ - Black Circle